Ricambi HONDA - Seleziona il modello

Trova tutti i ricambi auto della tua  HONDA, e compra on line i ricambi HONDA , per effettuare sia la manutenzione che una riparazione intelligente, efficiente e sicura. Tutti gli annunci dei ricambi auto e gli accessori per la tua vettura ti conducono sul nostro sito primo in Italia per vendita ricambi auto.
I prezzi ricambio HONDA migliori del web accompagnati dalla qualità di 65 marchi tra i più importanti del mercato dei ricambi auto. I ricambi originali HONDA e ricambi di concorrenza HONDA, originali nel senso che montati di primo impianto originale, di concorrenza o altrernativi che hanno le stesse caratteristiche meccaniche e funzionali. Puoi restituire senza nessun costo gli acquisti effettuati rispedendoli entro 15 giorni dal ricevimento.
Garanzia dei ricambi HONDA dal costruttore di due anni.
Spedizione ricambi HONDA effettuata in 24/48 ore e con un costo di spedizione a partire da 5,99 Euro.

Ricambi HONDA
SELEZIONA UN MODELLO PER NOME E DATA DI PRODUZIONE.

ricambi HONDA

HONDA

Honda è una  azienda multinazionale giapponese conglomerata conosciuta soprattutto come produttore di automobili, aerei, motocicli , e impianti elettrici.

Honda è stato il più grande produttore di motociclette al mondo dal 1959, e il più grande produttore mondiale di motori a combustione interna misurato per volume, ne produce ogni anno più di 14 milioni di motori a combustione interna. Honda è diventata il secondo produttore giapponese di automobili nel 2001.  Honda era l'ottavo più grande produttore di automobili del mondo dietro Toyota, Volkswagen Group, Hyundai Motor Group, General Motors, Ford, Nissan e FIAT nel 2015.

Honda è stata la prima azienda automobilistica giapponese a creare un marchio di lusso dedicato, Acura, nel 1986. Oltre alle attività automobilistiche e motociclistiche, Honda produce anche motori per giardinaggio, motori marini, moto d'acqua e generatori di energia e altri prodotti. Dal 1986 la Honda è stata coinvolta nella ricerca di intelligenza artificiale / robotica e ha lanciato il loro robot ASIMO nel 2000. Sono anche entrati nel settore aerospaziale con la costituzione di GE Honda Aero Engines nel 2004 e la Honda HA-420 HondaJet, che ha iniziato la produzione nel 2012 Honda ha tre joint-ventures in Cina (Honda Cina, Dongfeng Honda e Guangqi Honda).

Nel 2013, Honda ha investito circa il 5,7% (6,8 miliardi di dollari) dei suoi ricavi in ricerca e sviluppo. Anche nel 2013, Honda è diventata il primo costruttore automobilistico giapponese di essere un esportatore netto dagli Stati Uniti, esportando 108.705 Honda e Acura, mentre importa solo 88.357.

Durante la sua vita, il fondatore della Honda, Soichiro Honda ha avuto un grande interesse per le automobili. Ha lavorato come meccanico presso il garage Art Shokai, dove ha aggiustato automobili e li preparava per il racing. Nel 1937, con il finanziamento della sua conoscenza Kato Shichiro, Honda fondò Tokai Seiki (East Sea Precision Machine Company) per fare gli anelli di pistone fuori dal garage di Art Shokai. Dopo i fallimenti iniziali, Tokai Seiki ha vinto un contratto per fornire pneumatici a Toyota, ma ha perso il contratto a causa della scarsa qualità dei loro prodotti.

Tokai Seiki è stato messo sotto il controllo al Ministero del Commercio e dell'Industria  all'inizio della Seconda Guerra Mondiale e Soichiro Honda è stato abbandonato dal presidente al direttore generale dopo che Toyota ha assunto una quota del 40% del Società. Honda ha anche aiutato gli sforzi di guerra aiutando altre compagnie nell'automazione della produzione di eliche per aerei militari. Le relazioni Honda coltivate con il personale di Toyota, Nakajima Aircraft Company e la Marina Imperiale Giapponese sarebbero strumentali nel dopoguerra. Un attacco americano B-29 ha distrutto l'impianto Yamashita di Tokai Seiki nel 1944 e l'impianto di Itawa è crollato nel terremoto di Mikawa del 13 gennaio 1945 e Soichiro Honda ha venduto i rimanenti dell'azienda a Toyota dopo la guerra per ¥ 450.000 e ha utilizzato quei soldi per fondare l'Honda Technical Research Institute nell'ottobre del 1946.

Con un personale di 12 uomini che lavorano in una baracca di 16 metri quadrati, costruirono e vendevano biciclette motorizzate improvvisate, utilizzando una fornitura di 500 motori a generazione a due cifre a 50 cc Tohatsu.  Quando i motori esaurivano, Honda iniziò a costruire la propria copia del motore Tohatsu e li forniva ai clienti per attaccarseli alle loro biciclette. Questa è stata la Honda A-Type, soprannominata Bata Bata per il suono che il motore ha fatto. Nel 1949, l'Honda Technical Research Institute è stato liquidato per ¥ 1.000.000, o circa US $ 5.000 oggi. Questi fondi sono stati utilizzati per fondare Honda Motor Co., Ltd. 21 Allo stesso tempo Honda ingaggiato ingegnere Kihachiro Kawashima e Takeo Fujisawa che ha fornito indispensabile esperienza di business e di marketing per completare la curva tecnica di Soichiro Honda : La stretta collaborazione tra Soichiro Honda e Fujisawa è durata fino a quando non hanno abbandonato insieme nell'ottobre 1973.

La prima motocicletta completa, sia con il telaio che con il motore di Honda, è stata la D-Type del 1949, la prima Honda ad andare al nome Dream.  Honda Motor Company è cresciuta in poco tempo per diventare il più grande produttore mondiale di motociclette entro il 1964.

La prima auto di Honda è stata la mini-pick-up T360, che è andata in vendita nell'agosto del 1963.  Alimentato da un piccolo motore da 356 cc di benzina a quattro ruote, è stato classificato sotto la fascia di imposta più conveniente di Kei.  La prima auto di Honda è stata l'auto sportiva S500, che ha seguito la T360 in produzione nell'ottobre 1963. Le ruote posteriori con trazione a catena indicavano le origini della motocicletta di Honda.

Nei decenni sucessivi  Honda ha lavorato per espandere la propria linea di prodotti e ampliare le operazioni e esportare in numerosi paesi in tutto il mondo. Nel 1986, Honda ha introdotto il successo del marchio Acura sul mercato americano nel tentativo di guadagnare terreno nel mercato dei veicoli di lusso. L'anno 1991 ha visto l'introduzione della Honda NSX supercar, il primo veicolo monoscocca in alluminio che incorporava una V6 a metà motore con tempi di valvola variabile.

Il CEO di Tadashi Kume è stato seguito da Nobuhiko Kawamoto nel 1990. Kawamoto è stato selezionato da Shoichiro Irimajiri, che ha supervisionato la creazione di Honda di America Manufacturing, Inc. a Marysville, Ohio. Sia Kawamoto che Irimajiri hanno condiviso una rivalità amichevole all'interno di Honda e Irimajiri si dimetterà nel 1992 a causa di problemi di salute.

Dopo la morte di Soichiro Honda e la partenza di Irimajiri, Honda si è trovata rapidamente superata nello sviluppo di prodotti da parte di altri fabbricanti automobilistici giapponesi. I media giapponesi hanno riferito nel 1992 e nel 1993 che Honda era a grave rischio di un acquisto indesiderato e ostile da parte di Mitsubishi Motors, che in quel momento era un grande produttore di automobili con i profitti del loro successo Pajero e Diamante.

Kawamoto ha agito rapidamente per cambiare la cultura aziendale di Honda, correndo attraverso lo sviluppo del prodotto guidato dal mercato che ha portato a veicoli ricreativi come l'Odyssey di prima generazione e il CR-V e una rifocalizzazione di alcune delle numerose berline. Il cambiamento più sconvolgente a Honda è arrivato quando Kawamoto ha concluso la partecipazione di successo di Honda alla Formula Uno dopo la stagione 1992, citando i costi alla luce della minaccia di acquisizione da parte di Mitsubishi e del desiderio di creare un'immagine aziendale più ecologica. , 1995 ha dato vita alla Honda Aircraft Company con l'obiettivo di produrre aeromobili a reazione sotto il nome di Honda.  Il 23 febbraio 2015, la Honda ha annunciato che il CEO e il presidente Takanobu Ito avrebbero lasciato e sostituito da Takahiro Hachigo entro giugno