Ricambi Kit frizione per FIAT ULYSSE (179AX) - Seleziona il modello esatto con cilindrata motore e potenza in KW.

Per il motore e il cambio della tua FIAT ULYSSE (179AX), compra on line la frizione auto. Ricordati che per effettuare una sostituzione e riparazione del cambio intelligente, devi valutare lo stato di funzionamento del volano bi-massa nel caso in cui la tua macchina ne sia predisposta.

La frizione auto è un componente fondamentale per il funzionamento della tua FIAT ULYSSE (179AX), quando la frizione inizia a slittare è il momento di cambiarla, se attendi rischi di compromettere pedale e cindri e cilindretti, oltre a una spesa superiore di manodopera. Per noi è importante, quindi, offrirti le frizioni che abbiano la massima qualità costante nel tempo come i Frizione Valeo, Frizione LUK, Frizione SACHS. Tutti questi tre marchi di frizioni auto sono di primo impianto originale su FIAT ULYSSE (179AX). Per tutte le vetture Asiatiche mancanti ed Americane abbiamo scelto i Frizioni JapanParts e i Frizioni BluePrint, che sono prodotti di primo impianto o di qualità analoga.

Le frizioni FIAT ULYSSE (179AX) sono un prodotto che spediamo in 24 ore e con un costo di spedizione di 6,99 Euro.

Immagine per ricambi Kit frizione per FIAT ULYSSE (179AX)
Immagine per ricambi Kit frizione per FIAT ULYSSE (179AX)
Kit frizione ULYSSE (179AX)

Come funziona la Frizione

La frizione è un meccanismo che, avvalendosi dell'attrito, consente di unire gradualmente il moto di due alberi che ruotano a velocità diversa, uno che viene dal motore, albero motore e l'altro l'albero della trasmissione.
Per far partire gradualmente un'automobile senza far spegnere il motore, è necessario che la trazione sia applicata in modo progressivo cosa resa possibile dalla frizione.

L'apertura (disinnesto) o chiusura (innesto) della frizione avvengono per via meccanica (tramite leve e/o cavi tiranti), per

  • sistema idraulico
  • sistema pneumatica
  • sistema elettrico

Le frizioni automatiche sono in grado di aprirsi se il momento torcente supera un valore limite (limitatori di coppia) o chiudersi al superamento di una certa velocità angolare.

I sintomi di una frizione da cambiare sono molteplici, ma i più comuni sono essenzialmente questi: ad andatura costante vi è una variazione di giri senza l’aver premuto l’acceleratore, cambiamento del punto in cui la frizione “stacca”

I danni più frequenti

  • Uno dei problemi che capita più spesso quando la frizione viene maltratta è che il disco si “cola” sul volano, incollandosi e rendendo quindi difficile il passaggio da una marcia all’altra. Se si è incollato del tutto, un modo facile per riuscire a partire e portare l’auto dal meccanico è quello di far girare il motore in folle per qualche minuto per scaldare l’olio del cambio: questo renderà più facile l’inserimento delle marce.
  • Se vi trovate con il cambio bloccato, basta sollevare le ruote motrici dal suolo (l’ideale sarebbe metterla su dei cavalletti ma in pochi li hanno a casa) ed avviare il motore con la seconda inserita; premete poi la frizione e frenate: questo è un altro metodo “casalingo” per aiutare il disco della frizione a staccarsi per inserire nuovamente le marce.
  • Avete notato che col passare del tempo i cambi di marcia sono diventati più ruvidi e meno fluidi? Molto probabilmente vi è l’olio del cambio da cambiare: molti sottovalutano l’importanza di avere un olio del cambio di buona qualità e soprattutto di effettuarne la sostituzione ogni 60-80 mila chilometri. Un buon olio nella scatola del cambio aiuta l’innesto delle marce, diminuisce gli attriti tra gli ingranaggi e ne prolunga quindi la vita, per forza di cose inoltre va a diminuire i consumi di carburante.
  • La frizione strappa nelle partenza talvolta anche nei cambi marcia o quando si sfrutta appieno la potenza del motore nei rapporti bassi? Probabilmente si è danneggiato lo spingidisco o le molle. In questo caso la frizione va cambiata quanto prima per evitare che vi molli definitivamente e vi impedisca di utilizzare l’auto.
  • Se la frizione slitta invece la colpa potrebbe essere del disco, o troppo consumato oppure sporco. Anche in questo caso la frizione è da cambiare.
  • Il pedale della frizione è diventato duro: Se la frizione è a comando meccanico è probabile che si sia danneggiato il cavo della frizione, bisogna quindi controllarlo e lubrificarlo.