A cosa serve il paraurti auto

I paraurti delle macchine sono integrati nella carrozzeria e sono parte del design del veicolo.  Il materiale di produzione è plastica per attutire ed assorbire gli urti, inoltre, all'interno del paraurti sono sistemati traverse ed elementi metallici, che meglio resistono ai eventuali deformazioni. Ai paraurti sono fisasti griglie fregi e anche fari principali e fendinebbia.
 

Quando sostituire un paraurto

Se abbiamo effettuato un incidente con la nostra  , e abbiamo danneggiato il paraurti, è necessario smontarlo per cambiare paraurti con uno nuovo oppure per provare a riparare paraurti. Prima di smontare il paraurti si controlla se ci sono dei danni interni, altrimenti dovremmo portare l'auto dal meccanico o intervenire su più fronti. Strumenti necessari da avere a portata di mano: guanti, chiavi, crick, cavalletti, cacciaviti.

Cosa fare a seconda dei difetti del paraurti 

  •     crepe- riparazione
  •     graffi- lucidatura
  •     deformazione - riparazione a caldo
  •     rottura - sostituzione
  •     cambio aspetto - riverniciatura
  •     elementi di fissaggio difettosi - riparazione o sostituzione
  •     frattura - sostituzione

Sintomi di guasto del paraurti

  •     rumori estranei durante la guida
  •     vibrazioni eccessive durante la guida del veicolo
  •     aumento dell'intervallo tra il componente e la carrozzeria
  •     integrità componente violata

Cause principali di guasto del paraurti

  •     incidente
  •     scarsa qualità del piano stradale
  •     guida sistematica su strade impraticabili
  •     bassa qualità dei componenti
  •     guasti meccanici
  •     installazione impropria
  •     parcheggio negligente

Come smontare il paraurti della

1-individuazione di tutti i punti di fissaggio del paraurti

Bisogna individuare tutte le viti, bulloni bottoni di plastica e piccoli rivetti che fissano il paraurti alla vettura, corrono lungo tutta la struttura della carrozzeria subito a ridosso del paraurti, e ai diversi componenti ad esso parzialmente fissati. Per individuarli facilmente basta andare al magazzino della concessionaria e farsi stampare lo spaccato del disegno tecnico del della vostra macchina. Vedrete a cosa è attaccato il paraurti e come. Attenzione a smontare fari antinebbia, sensori e qualsiasi componente che abbia dei cavi elettrici attaccati alla vettura. Svitatele e ponetele in un contenitore tutte le viti per non perderle. Iniziate, facendovi aiutare da un’altra persona se possibile, a sfilare il paraurti molto delicatamente.  In alcuni modelli più vecchi, bisogna togliere la protezione del parafango sopra la ruota, e non è raro trovarli anche con un filo di sigillatura per aumentare la tenuta. In alcuni modelli è possibile che ci siano anche due viti di fissaggio all'interno della sede della ruota. In tal caso, girate le ruote a sinistra e svitate le viti di destra e ripetete la stessa operazione a sinistra girando le ruote a destra.

2- Smontaggio Paraurti 

Sollevare la macchina con il crick, e quindi appoggiarla sulle candele. Facciamo poi in modo di avere due crick per poter alzare la macchina e smontare bene i nostri pneumatici. Adesso possiamo iniziare il nostro smontaggio; cominciando a togliere le due ruote molto lentamente, per evitare ulteriori danneggiamenti.
Disassemblaggio di griglie modanature tamponi fregi. Una volta smontato il paraurti appoggiarlo su due cavalletti e smontare tutti i pezzi interni ad esso attaccati e pulirli. Segnate o fate un piccolo schizzo di come sono attaccati i diversi pezzi.Non dimenticare mai di Preservate la verniciatura del paraurti appoggiandolo su un panno
Verniciatura del nuovo paraurti. La verniciatura consiste nel spruzzare una prima mano di vernice (chiamata BASE) attendere o meno a seconda dell’essicazione del prodotto e poi passare una seconda mano. Una volta asciugata la base viene spruzzato il trasparente che crea una pellicola che protegge la base sottostante e crea l’effetto lucido della vernice.  Ogni macchina ha un colore ben particolare che deve essere riprodotto con una formula esatta. Il codice colore è scritto su di una targhetta che ogni casa auto attacca sulla carrozzeria in un punto differente. Per effettuare una verniciatura di qualità conviene rivolgersi a un carrozziere che per verniciare un paraurti può verosimilmente richiedere 1 ora di manodopera e 70-100 € tra vernici e materiali di consumo, per un totale di 100-170 €. Potete provare a verniciare il vostro paraurti ma non è semplicissimo, infatti senza un forno che garantisca la giusta temperatura dell’aria e l’assenza delle polveri, si rischia di ottenere una verniciatura disomogenea e poco duratura.

3- Assemblaggio Paraurti 

Rimontaggio di griglie modanature tamponi e fregi. Rimettere il paraurti verniciato sui cavaletti e iniziare a rimettere prima le griglie che normalmente si rimontano a incastro, rimontare le modanature protettive per cui è necessario del biadesivo. Finire col montare sigle fregi.

4 - Montaggio Paraurti

Una volta assemblato il paraurti rimontatelo inserendo eventuali fari antinebbia o altri sensori, collegateli e provate il funzionamento prima di procedere all’imbullonamento finale. Prendete il nuovo paraurti o lo stesso se si trattava solo di un piccolo intervento e riponetelo nella sede anteriore dell’auto, facendo combaciare la struttura portante con le sedi a vite del paraurti, laddove andranno di nuovo fissate le viti.  Non è detto che si riesca ad incastrarlo alla prima, l’ausilio di un’altra persona potrebbe facilitare il montaggio, fate attenzione sempre e agite delicatamente per non rompere nulla, non sforzate se sentite che non entra nella sede, adagiatelo piano e avvitate le viti con l’avvitatore, chiedete il cofano e il vostro paraurti è correttamente montato.  Provate a fare un giro e cercate, prendendo delle buche, di sentire se sobbalza, se vibra, o se è fissato tutto correttamente, in caso contrario arrestate l'auto e verificate dove non è stato fissato bene.